Benvenuta estate. 10 cose che mi mancavano

(IT)Sono sempre stata una grande amante dell’estate, visto che amo il caldo, il sole, la luce. L’estate mi carica, mi da energia, speranza, mi porta sempre nuove sfide e nuovi ideali. Magari non è casuale il fatto di essere nata a giugno e neanche di aver partorito il mio figlio ad agosto (anche se era previsto per settembre).

Durante l’inverno mi manca troppo l’estate, sopratutto queste 10 cose.

1. Essere pronta per uscire in 2 minuti. Mi metto un vestitino, dei sandali comodi e sono pronta. Non vi dico quanto fastidio mi da mettermi calze e calzoni, magliette e maglioni, giubbottoni, tutta quella roba pensante per uscire d’inverno.

351

2. Mangiare gelati. Vabbè questa per me è una raggione di vivere. Non ne parliamo che li mangio più che volentieri anche d’inverno e ne mangio pure tanti, però non mi danno la stessa soddisfazione. Il gelato d’estate è tutta un altra roba. Lo devi mangiare in fretta perché inizia a sciogliersi e fa tanta più gola. Lo finisci in un lampo e non ti basta mai. Ti da quella sensazione di fresco per i prossimi 10 minuti e lo percepisci sempre come un bisogno per rinfrescarti e non come un vizio e questo ti fa sentire meno in colpa.

IPHONE 2011

3. Le giornate lunghe iniziate con bellissime albe e finite con tramonti mozzafiato. Ma quanto belle sono le interminabile giornate estive! Ci riesci a fare mille cose, a spostarti con più facilità, può succedere di tutto in un giorno.

IMG_4735

4. Le lunghissime passeggiate nel parco, nel bosco, sulla spiaggia, al mercato, in centro città. Personalmente amo passeggiare. Mi fa stare bene, evadere, scaricare lo stress, mettermi ordine nelle mie idee, programmarmi mentalmente la giornata.

IPHONE 639

5. Passare del tempo all’aria aperta. Se fosse per me vivrei fuori tutta l’estate, così lo sfrutto per bene: mi piace leggere, scrivere, cucinare, mangiare all’aperto.

IMG_1968IPHONE 683

6. I aperitivi all’aperto nelle piazze della città, in spiaggia, in montagna, sulle terazze affolate dei posti più alla moda del momento.

IPHONE 1944IPHONE 1947

7. Il mare con i suoi profumi e i suoi rumori. Ametto di essere inmaorata dal mare e di non capire le persone a cui non piace. Mi da una carica pazzesca e riesce a cambiarmi l’umore in una maniera incredibile e di curarmi da tutto il male. Mi basta, tante volte un ora al mare per sentirmi rigenerata.

IMG_2006.JPG

 

8. I cibi estivi: la pasta fredda, le insalate, la mozzarella con pomodoro e il basilico (insalata caprese), il prosciutto crudo col melone, i barbecue, l’anguria. Qui però sarebbe da precisare che durante l’estate mi mancano i piatti invernali, ma questo è un mio problema visto che ci penso sempre al cibo.

IPHONE 1969.JPG

9. Prendere la macchina bolente dalla città, partire e fermarsi in alto, in montagna, a 20 gradi di meno e mangiarmi un bel piatto di polenta, formaggio sfuso e funghi.

IMG_8298.JPG

10 Le piogge estive. Adoro il profumo di fresco, di bagnato, di rigenerato dopo una bella pioggia estiva.

IPHONE 2637.JPG

(RO) De cand ma stiu iubesc vara, soarele,  lumina,  caldura. Vara imi da energie, ma incarca de pozitivitate, ma face sa vad viata mult mai colorata. Probabil nu este o intamplare  ca sunt nascuta in iunie sau ca i-am dat viata fiului  meu in august  (chiar daca nasterea  lui era prevazuta pentru luna septembrie) .

In timpul iernii vara imi lipseste  prea  mult, mai ales aceste 10 aspecte:

1. Sa pot iesi in 2 minute din casa. Imi pun o rachita,  o pereche de sandale comode si sunt afara.  Nici nu va zic cat urasc in timpul iernii sa ma imbrac: ciorapi, pantaloni, sosete,  bluze groase,  geci  si apoi ma trezesc ca tot imi e frig.

2. Sa mananc inghetata. Nu e ca nu o mananc  si iarna pentru ca nu as putea trai fara, dar inghetata mancata vara e mult mai buna, parca are alt gust. In plus, fiind foarte cald  te gandesti la ea ca la ceva de care  ai intradevar nevoie pentru a te racori,  asa ca nu te si ti vinovat cand exagerezi  cu inghetata. In fond si la urma urmei trebuia sa te racoresti.

3. Zilele lungi. Ador zilele de vara.  Poti trai o gramada de experiente  intr-o zi.

4.plimbarile lungi in parc, in oras,  pe faleza la mare,  la munte. Eu as fi tot  intr-o  plimbare  daca s-ar putea.

5. Sa petrec  timp afara: sa citesc  afara, sa mananc,  sa scriu, sa gatesc  afara. As sta doar afara toata vara.

6. Iesirile  pe terasa  cu prietenii.

7. Marea. Iubesc marea  si nu pot intelege  persoanele carora nu le place. Imi da energie, imi incarca bateriile.  Uneori imi e de ajuns sa  stau o ora pe malul marii pentru a ma simti cu totul un alt om.

8. Mancarurile de vara: fructele, salatele,  pastele reci, branza cu rosii , mozzarella cu rosii si busuioc, prosciutto crudo cu pepene galben. Aici ar  fi de spus  ca vara imi lipsesc mancarurile grele din timpul iernii,  dar astea sunt probleme de ale mele pentru ca eu ma gandesc mereu la mancare.

9.sa ma urc in masina fierbinte in oras,sa plec si sa mai opresc undeva sus la munte unde sunt cu 20 de grade mai putin.

10. Ploile de vara. Imi place cum miroase asfaltul/ pamantul vara imediat  dupa ce a plouat.

 

Biscotti vegani alla marmellata

(IT) Per chi mi conosce sa che sono una grande amante dei biscotti. Basta comunque dare una occhiata veloce sul mio blog e si capisce già.

Questa ricetta lo amo in modo particolare perché ci vogliono pochi ingredienti, che di solito non mancano mai dalla mia dispensa.

Biscotti vegani alla marmellata. Ingredienti:

  • 150 g farina integrale
  • 80 g farina 00
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 50 g zucchero di canna
  • 30 g olio girasole
  • 100 ml latte soia/ riso
  • 1 pizzico di sale
  • 50-60 g di marmellata (albicocche/ fragole, visciole)

Biscotti vegani alla marmellata. Procedimento:

Accendete il forno a 180 gradi.

Mescolate le farine tra di loro in una ciotola. Aggiungete il bicarbonato, lo zucchero e il sale. Amalgamate.

Versate sopra l’olio e il latte. Mescolate per ottenere un panetto che lascerete riposare in frigo, coperto con una pellicola per 30 minuti.

Passata mezzora dividete l’impasto in due e stendette due rettangoli di dimensioni più o meno uguali (una larghezza di 4-5 cm).

Stendette uno strato di marmellata sopra uno dei rettangoli e mcoprite con l’altro pezzo d’impasto.

Tagliate bastoncini di larghezza di circa 1 cm.

Diposnetegli su una teglia ricoperta con della carta da forno. Infornate per circa 16-18 minuti (forno ventilato).

digdigdigdig

(RO) Cei ce ma cunosc stiu ca sunt o mare fan de biscuiti. E suficient sa aruncati o privire fugitiva pe blogul meu pentru a intelege asta.

Aceasta reteta de biscuiti o ador in mod particular deoarece e nevoie de putine ingrediente pentru a o pregati, ingrediente care de obicei nu lipsesc din camara mea.

Biscuiti vegani cu dulceata. Ingrediente:

  • 150 g de faina integrala
  • 80 g de faina alba 00
  • 1/2 lingurita de bicarbonat
  • 50 g de zahar brun
  • 30 g ulei de floarea soarelui
  • 100 ml lapte de soia sau orez
  • 1 varf de cutit de sare
  • 50/60 g de dulceata (caise, capsuni sau visine, ce aveti si voi prin casa)

Biscuiti vegani cu dulceata. Mod de pregatire:

Mai intai porniti cuptorul la 180 de grade.

Amestecati intr-un bol fainele intre ele impreuna cu bicarbonatul, zaharul si sarea.

Adaugati laptele si uleiul. Amestecati. Acoperiti aluatul obtinut cu o folie alimentara si dati-l la frigider pentru 30 de minute.

Impartiti aluatul in 2 parti si intindeti 2 dreptunghiuri cu o largime de circa 4-5 cm.

Peste o patura de aluat intindeti dulceata. Puneti deasupra cealalta patura de aluat si taiati bastonase cu o largime di circa 1 cm.

Asezati-le pe o tava acoperita cu hartie de cuptor si dati-le la cuptor ventilat pentru circa 16-18 minute.

 

Dobos cake

(IT) È passato un po di tempo da quando voglio condividere questa ricetta, però purtroppo ultimamente il tempo è quello che è. A volte mi siedo davanti al pc convinta di scrivere e dopo 2 minuti il piccolo Adrianetto mi sollecita e devo lasciar stare tutto.

Questo è una delle torte della mia infanzia. Visto che il dobos è un dolce di origini ungherese, come la mia mamma d’altronde, nella mia famiglia si preparava per tutte le feste.

Comunque, se vi piacciono i dolci al cioccolato e se volete sorprendere, fare un po di scena, questo è il dolce che fa per voi.

Dobos cake. Ingredienti (per una teglia di diametro 22 cm – per 8 persone):

Per i 6 dischi

  • uova 6
  • zucchero 150 g
  • farina 00 100 g
  • fecola di patate 50 g
  • sale

 

Per la farcia:

  • 2 tuorli d’uovo
  • 150 g cioccolato fondente
  • 150 g zucchero a velo
  • burro a temperatura ambiente 250 g
  • 1 cucchiaino essenza rum

Per la decorazione:

  • 50 g granella di nocciole
  • 150 g zucchero semolato
  • 60 g acqua

Dobos cake. Procedimento.

Per prima dovete occuparvi dei dischi. Accendete il forno a 180 gradi .

Come seconda cosa, foderate uno stampo di diametro 22 con carta da forno.

Ecco fatto questo potete iniziare a impastare.

Separate i albumi dai tuorli. Questi ultimi li frullate in una ciotola insieme allo zucchero fino ad ottenere un bellissimo composto gonfio e spumoso. Amalgamate la farina setacciata insieme alla fecola.

Montate poi a neve i albumi insieme a un pizzico di sale. Incorporatele al primo impasto con movimenti lenti dal basso verso l’alto per non smontarli.

Versate nella teglia, già preparata 1/6 del impasto (dovrete ottenere alla fine 6 dischi; mia mamma lo faceva a volte con 8 dischi, ma dirrei che 6 possono anche bastare). Infornate (forno statico) per circa 8-10 minuti. Il disco non deve essere dorato. Ripetete l’operazione fino che avete finito di cuocere i 6 dischi.

Lasciateli raffreddare.

Fra tempo vi occupate della crema. Comunque, devo dirvi che la parte difficile è già passata o quasi. Ci sarà ancora un po di tensione con il caramello.

Allora iniziate con fondere il cioccolato. Io vado sempre di fretta e lo faccio fondere nel microonde (30 secondi potenza massima e mescolo, altri 20 secondi potenza massima e un altra mescolata e avanti così).

Montate il burro (mi raccomando a temperatura ambiente) con lo zucchero a velo (per forza a velo) fino a ottenere un composto omogeneo (una bella crema insomma).Incorporate i 2 tuorli, uno per volta. Poi aggiungete il cioccolato sfuso e il liquore.

Spalmate uno strato della crema su un disco, coprite con il secondo e avanti cosi, tenendo però da parte l’ultimo disco e un po di crema per decorare i lati.

Per il caramello: mettete lo zucchero insieme all’acqua in un pentolino con un fondo spesso.Lasciatelo caramellare a fuoco basso. Deve avere un colore ambrato, no bruciato.

Versate il caramello sul disco di torta lasciato da parte. Spalmatelo sopra con una spatola. Lasciatelo asciugare per circa 23 minuti. Ungete un coltello con lama liscia con olio e tagliate il disco in 12 spicchi. Disponete quindi i triangoli sulla torta in senso obliquo.

Spalmate la crema rimasta sui lati del dolce e rivestiteli con la granella di nocciole.

Fatte riposare in frigo, almeno 3-4 ore. Prima de servirlo tenetelo alla temperatura ambiente circa 10-15 minuti.

 

IMG-20180129-WA0030

(RO)A trecut ceva timp de cand tot incerc sa impartasesc cu voi reteta aceasta de dobos cake, dar pana acum nu am reusit. Ma pun de multe ori in fata computerului si dupa 2 minute micutul meu Adriano are nevoi de ceva si las totul. Dar e bine asa. El e o minune si ma bucur de el.

Dobosul este unul din torturile copilariei mele. Mama il facea pentru orice festivitate si noua ne placea foarte mult. Face parte din gama de preparate care ma transporta in timp, in copilarie.

Dobos cake. Ingrediente:

Pentru 6 foi (tava cu diametru di 22 cm, pentru 8 persoane)

  • oua 6
  • zahar tos 150 g
  • faina 100 g
  • amidon de cartofi 50 g
  • sare

Pentru crema:

  • galbenuse de ou 2
  • ciocolata amara 150 g
  • zahar praf 150 g
  • unt la temperatura camerei 250 g
  • esenta de rom 1 lingurita

Pentru decor:

  • alune tocate 50 g
  • zahar tos 150 g
  • apa 60 ml

Dobos cake. Pregatire:

Prima miscare: porniti cuptorul si puneti-l pe 180 de grade. 

Luati o tava rotunda cu diametru de 22 cm si puneti pe fundul ei hartie de copt.

Ok. Acum puteti incepe cu prajitoritul.

Separati albusurile de galbenusuri. Acestea din urma le frecati bine intr-o cratita cu zaharul pana ce obtineti un maglavais cremos si umflat. Incorporati faina impreuna cu amidonul de cartofi, cernute.

Bateti albusurile spuma impreuna cu un vraf de cutit de sare. Incorporati-le in compozitia de mai sus cu miscari lente, de jos in sus.

Varsati in tava, pregatita 1/6 din compozitie (va trebui sa obtineti la final 6 foi. Mama il facea cu 8, dar si 6 pot fi destule). Dati la cuptor pentru circa 8-10 minute. Repetati operatiunea pana ce aveti toate 6 foile coapte.

Lasati-le la racit si intre timp va puteti ocupa de crema.

Topiti mai intai ciocolata. Eu, cum sunt mereu grabita, o topesc in cuptorul cu microunde (30 secunde viteza maxima, amestec, alte 20 secunde, iar amestec si tot asa).

Amestecati untul ( nu uitati, la temperatura camerei ) cu zaharul praf (neaparat praf) pana ce obtineti un amestec omogen (o crema frumoasa si lucioasa). Incorporati cwele doua galbenusuri (unul cate unul).  Adaugati ciocolata topita si esenta si amestecati.

Ungeti prima foaie cu crema, adaugati a 2a foaie, iar crema si tot asa. Ultima foaie o tineti deoparte si lasati si niste crema pentru partea exterioara a tortului.

Pentru caramel: puneti zaharul pe foc impreuna cu apa, intr-o cratita cu fund gros. Lasati-l sa se carameleze. Varsati caramelul pe foaia lasata deoparte si intindeti-l cu o spatula. Lasati sa se raceasca circa 2-3 minute. Taiati foaia cu un cutit uns cu ulei in 12 felii. Asezatiaceste triunghiuri obtinute pe tort un pic ridicate, oblic.

Imbracati de jur imprejur tortul cu crema si cu alune maruntite.

Dati torul la frigider circa 3-4 ore .

Cu 10-15 minute inainte de a-l servi scoateti-l la temperatura camerei.

 

 

 

 

Cookies for my little baby

(IT) Da più di un mese sto facendo delle prove per trovare il biscotto giusto per il mio piccolo ometto. Lui ha adesso quasi 9 mesi. Volevo offrirli qualche volta un biscottino, tanto per viziarlo ancora di più :)).

Purtroppo non sono riuscita a trovare in commercio un biscotto che mi poteva soddisfare dal punto di vista degli ingredienti. Volevo qualcosa senza zucchero, ma la maggior parte hanno almeno il zucchero di canna. Un solo marchio ho trovato senza zucchero , però tra gli ingrediebnti viene elencato l’olio di palma.

Comunque, lasciando stare quello che si trova nel commercio, la verità è che mi da più soddisfazione vedere il mio bimbo mangiare qualcosa impastato da me.

Ecco perché mi sono informata con  cosa avrei potuto sostituire lo zucchero e sono andata in farmacia e mi sono ordinata un bel barattolino di malto di riso.

Ho provato e riprovato e alla fine sono arrivata a questa ricetta che piace ad Adriano, ma piace anche a me.

Ricetta biscotti svezzamento.

Ingredienti:

  • farina 00 (meglio quella per biscotti e torte) 125g
  • farina fioretto 125 g
  • bicarbonato 1 cucchiaino
  • malto di riso 3 cucchiai
  • latte di soia 50 ml
  • olio di girasole 70 ml

Preparazione:

Ci vuole proprio poco per preparare questi biscottini.

Per prima accendete il forno a 180 gradi, modalità ventilato.

Dopo, in una ciotola mescolate le farine e il bicarbonato. Aggiungete il malto di riso, il latte e l’olio. Amalgamate tutto.

Adesso non vi rimane che dare forma ai vostri biscotti. Io ho  scelto di farli allungati in modo tale che il mio piccolino possa giocare anche con loro, ciuciandoli e grattarsi le gengive.

Prendete un pezzo d’ impasto e modellate un lungo serpente di spessore di una ditta.

Tagliatelo in pezzi da 2-3 cm.

Sistemate i biscotti in teglia ricoperta con la carta da forno.

Infornate per circa 12 minuti, finché i vostri biscotti saranno dorati.

 

 (RO) De mai bine de o luna incerc sa gasesc o reteta potrivita pentru a-i pregati biscuiti prichindelului meu. Adriano are acum aproape 9 luni (le implineste maine). Vroiam sa ii dau, din cand in cand cate un biscuite, asa ca sa mi-l “rasfat” si mai mult.

Din pacate nu am reusit sa gasesc in comert un biscuite pentru nou nascuti care sa mi se para ok din punct de vedere al ingredientelor. Toti biscuitii contin cel putin zahar brun, chiar daca doctorii spun sa nu dai zahar copilului pana la 1 an, sau ulei de palmier.

Si, oricum, lasand la o parte toate motivele astea, adevarul este ca de abia astept sa il vad mancand “ceva dulce” facut de mine.

Asa ca, m-am informat cu ce puteam inlocui zaharul si am comandat la farmacie un borcanel de malt de orez.

Am facut mai multe incercari si in cele din urma am ajuns la aceasta reteta, care place atat lui Adriano cat si mie.

Reteta biscuiti bebelusi

Ingrediente:

  • faina 00 (ce aspeciala pentru biscuiti daca o gasiti) 125
  • faina fina de malai 125 g
  • bicarbonat 1 lingurita
  • malt de orez 3 linguri
  • lapte de soia 50 ml
  • ulei de floarea soarelui 70 ml

Pregatire:

Sunt foarte usor de pregatit acesti biscuiti si foarte rapizi.

Mai intai aprinde-ti cuptorul la 180 grade. Amestecati apoi cele 2 faine, intr-un bol, impreuna cu bicarbonatul.

Adaugati maltul, laptele si uleiul si amestecati.

Acum trebuie doar sa dati o forma biscuitilor vostri. Eu ii fac lunguieti ca sa poata Adriano sa roada pe ei :)).

Rupeti asadar o bucata de aluat si modelati un serpisor de grosimea unui deget, pe care il veti taia tot la 2-3 cm.

Asezati biscuitii pe o tava tapetata cu hartie de copt.

Dati la cuptor pentru circa 12 minute, pana cand biscuitii primesc o frumoasa culoare.

Ii puteti zdrobi si in lapte sau iaurt.

 

 

 

 

 

 

Biscotti per colazione con farina di farro

Questi biscotti per colazione con farina di farro fanno parte dal mio ciclo di dolci da preparare in un attimo con un grande risultato però a livello del gusto.

Mi sono proposto questo anno di non acquistare più biscotti, visto che ci vuole un attimo per prepararli. Vediamo per quanto tempo si riesce andare avanti. Siamo solo a metà di febbraio.

Devo menzionare che per mio marito non esiste colazione senza biscotti o una fetta di dolce, allora se non si comprano già fate, qualcosa mi devo sempre inventare.

Con questi ingredienti mi sono venuti fuori quasi una cinquantina di biscotti. Pensavo che ci basteranno per 3-4 giorni. Sono andati via una trentina solo nella prima mattinata. Domani mattina si inforna di nuovo :))

Biscotti per colazione con farina di farro. Ingredienti:

  • uovo 1
  • zucchero di canna 120 g + 2 cucchiai per decorazione
  • olio di semi 50 ml
  • latte 40 ml
  • farina di farro 300 g
  • sale 1 pizzico
  • semi di 1/2 bacca di vaniglia (in alternativa la vanillina)
  • buccia gratugiatta di 1//4 arancia o 1/2 limone
  • lievito per i dolci 10 g

Biscotti per colazione con farina di farro. Procedimento:

Mescolate l’uovo con lo zucchero. Aggiungete il latte e l’olio, il sale, i aromi e mescolate di nuovo. Alla fine aggiungete la farina insieme allo lievito. Impastate.

Staccate dall’impasto dei pezzettoni e formate dei cilindri che taglierete di una lunghezza di circa 4-5 cm.

Passatele su una parte su zucchero di canna e sistemateli su una placca da forno ricoperta con della carta da forno, con la parte zuccherata verso l’alto.

Infornate a 10 gradi, forno ventilato per circa 12-14 minuti.

Inzuppati sono una meraviglia.

Zaeti

Sono veneta di adozione ma viste le mie preferenze culinarie sembro essere stata nata e concepita in questa terra. Mangerei per esempio polenta a colazione, pranzo e cena, anche merenda se fosse possibile, senza stancarmi. Non dico altro.

Ecco perché i zaeti, tipici biscotti del Veneto preparati con la farina di mais e l’uvetta, sono uni dei miei biscotti preferiti. Che buoni alla mattina inzuppati nel caffè o in un bicchiere di latte caldo.

Zaeti. Ingredienti:

  • burro morbido 150 g
  • zucchero semolato 100 g
  • tuorli d’uovo 60 g
  • farina di mais  fine 150 g
  • farina 00 150 g
  • lievito per i dolci 5 g
  • uvetta 100 g
  • rum /grappa (io preferisco grappa) 20 ml

Zaeti. Procedimento:

Per prima mettete all’ammollo l’uvetta nella grappa o nel rum.

Fra tempo, montate il burro morbido con lo zucchero finché otterete una crema chiara e schiumosa. Aggiungete i tuorli alla temperatura ambiente. Amalgamate.

Mescolate le due farine con il lievito. Setacciate e unitele all’impasto di prima. Aggiungete l’uvetta che avete tolta dall’alcol senza strizzarla però.

Amalgamate. Coprite l’impasto con la pellicola alimentare e fatte riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Formate dei salamini e taglate pezzettini come gli gnocchi con la grandezza di una noce. Importante è di tagliarli di una misura più o meno uguale per una cottura uniforme. Passateli nella farina di mais e sistemateli su una placca da forno ricoperta con la carta da forno.

Infornate a 170 gradi per circa 15 minuti.

 

Baci di dama alle mandorle

Siamo a febbraio, il mese degli innamorati. Non potevo lasciare passare questo mese senza non preparare almeno una volta i baci di dama.

Non so se li avete mai assaggiati o preparati con la farina di mandorle. Io vi li consiglio. Sembrano più leggeri e si sciolgono in bocca. Sono veramente divini.

Baci di dama alle mandorle. Ingredienti:

  • farina 00 120g
  • farina di mandorle 100 g
  • burro temperatura ambiente
  • zucchero semolato 100g
  • uovo 1
  • scorza di 1/4 arancia
  • bicarbonato 1 pizzico
  • cioccolato gianduia 100 g

Baci di dama alle mandorle. Procedimento:

Montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto schiumoso. Aggiungete l’uovo e continuate a montare. Unite anche la scorza d’arancia.

Mescolate tra di loro le farine e il bicarbonato e aggiungete tutto alla crema di burro. Impastate.

Coprite con la pellicola alimentare.

Fatte raffreddare in frigo per circa 2 ore.

Formate delle palline di circa 8 g e sistematele nella teglia da forno ricoperta con la carta da forno. Fatte raffreddare di nuovo in frigo per un quarto d’ora circa, finché il forno arriva alla temperatura di 160 gradi.

Infornare per circa 15-1 minuti.

Fate sciogliere a bagno marie 100 g di cioccolato gianduia. Farcite i baci e servite.

 

Muffin al cioccolato senza burro

Il cioccolato è sempre buono, a qualsiasi ora, ma sopratutto in un dolce di colazione. Almeno io lo penso così. Ecco perché questi muffin al cioccolato, senza burro sono uno dei dolci che li preferisco per la mia colazione.

Muffin al cioccolato senza burro. Ingredienti:

  • farina 00 200g
  • zucchero semolato 200 g
  • cacao 50 g
  • lievito per i dolci 8 g
  • sale 1 pizzico
  • uova 2
  • latte 150 g
  • olio di semi 3 cucchiai
  • cioccolato fondente 75 g

Muffin al cioccolato senza burro. Procedimento:

Mescolate in una terrina tutti gli ingredienti secchi.

In un altra terrina sbattete con una frusta le uova insieme agli altri ingredienti umidi.

Mescolate tra di loro gli ingredienti secchi con quelli umidi e con 50 g cioccolato tritato grossolanamente.

Mescolate il minimo necessario per amalgamare gli ingredienti.

Distribuite il composto ottenuto nei pirotini di muffin e mettete sopra l’altro cioccolato avanzato.

Infornate a 180 gradi per circa 17-20 minuti. Fatte la prova dello stuzzicadenti.

Cuoricini integrali al caffè senza burro

Stiamo entrando nel periodo dedicato all’amore. Fiori e cuoricini da per tutto.

Dico sempre che l’amore è l’elemento più importante della vita. Almeno per me. Non potrei vivere senza amare. Non riesco a fare cose che non amo, frequentare persone che non mi stano al cuore. Tutto cioè che non amo diventa un peso e prima o poi provo ad elliminarlo dalla mia vita.

Con tanto amore ho preparato questi biscotti cuoricini integrali al caffè senza burro. Mi sono piaciuti e condivido con voi la mia ricetta. Sono una bella idea per un dolce risveglio nel giorno di San Valentino.

Cuoricini integrali al caffè senza burro. Ingredienti:

  • farina integrale 150 g
  • farina 00 100 g
  • uova 1
  • zucchero di canna 75 g
  • lievito per i dolci 8 g
  • olio di semi 35 g
  • latte intero 60g
  • sale 1 pizzico
  • caffè macinato 2 cucchiaini

Cuoricini integrali al caffè. Procedimento:

Mescolate le farine con il lievito e il caffè su una spianatoia e disponetele a fontana. Sbattete l’uovo con lo zucchero, l’olio e il latte.

Versate i liquidi in mezzo alla fontana. Aggiungete il sale e impastate.

Iniziate a tagliare pezzettini di circa 12 g. Modellate dei cuoricini.

Sistemateli su una placca da forno ricoperta con la carta da forno.

Spennellateli con del latte e spolverate sopra zucchero di canna.

Infornate a 180 gradi, forno ventilato per circa 14 minuti.

Toglieteli dal forno e sistemateli su una griglia in modo da fermare la cottura dei biscotti.

Serviteli tiepidi o freddi insieme ad un bel caffè.

Muffin in due colori

Per oggi ho una bellissima ricetta: i muffin in due colori. Con solo due uova vengono fuori circa 12-13 carinissimi muffin bicolori e bigusto: vaniglia e cacao.

Provate solo a immaginare la vostra colazione con questi sofficissimi e profumatissimi muffin insieme a una bella tazza di latte caldo. Cosa dite? Niente male… Non parliamo del fatto che sono leggerissimi e non hanno alcuna traccia di burro. Ideali anche per i vostri piccini: una colazione o merenda sana e gustosa.

Muffin in due colori. Ingredienti:

  • uova 2
  • farina 00 200 g
  • amido di mais 50 g
  • zucchero semolato 180 g
  • yogurt di vaniglia (va bene anche uno yogurt intero mescolato con i semi di una bacca di vaniglia) 250 ml
  • cacao 50 g
  • olio di semi 80 ml
  • lievito per i dolci 10 g
  • latte 3-4 cucchiaini
  • sale 1 pizzico

Muffin in due colori. Procedimento:

In una terrina grande montate le uova con lo zucchero. Incorporate l’olio e lo yogurt. In una altra terrina mescolate la farina con l’amido, il sale, il lievito per i dolci.

Aggiungete gli ingredienti secchi a quelli umidi. Mescolate il minimo necessario per incorporare tutto.

Dividete l’impasto in due. In una parte aggiungete il cacao e il latte.

Dividete l’impasto nei pirrotini per i muffin. Per prima mettete l’impasto alla vaniglia e dopo in una laterale l’impasto al cacao.

Infornate a 180 gradi per 15 minuti circa, facendo la prova del stuzzicadenti.